Anello del Ponte del Vallone

I fitti boschi di faggeti, le acque cristalline del fiume Orfento, gli splendidi scorci panoramici sul complesso della Majella. Tutto questo rende l’escursione nella Valle dell’Orfento una delle cose assolutamente da fare per scoprire uno dei luoghi più suggestivi d’Abruzzo.

Gole nella Riserva Naturale Valle dell'Orfento
Gole nella Riserva Naturale Valle dell’Orfento

L’escursione nella Valle dell’Orfento inizia da Caramanico Terme, uno dei borghi più belli d’Italia, e si sviluppa interamente all’interno di un’Area di riserva integrale “A”. Per questo è obbligatoria la registrazione presso il Centro Visita, dove è utile chiedere al personale – sempre gentile e disponibile – informazioni sullo stato del sentiero.

Escursione nella Valle dell’Orfento: caratteristiche del percorso

  • Località di partenza e arrivo: Centro Visita Caramanico Terme (Località Santa Croce)
  • Tempo di percorrenza: circa 3:30 ore
  • Difficoltà: T/E
  • Lunghezza del percorso: circa 8 km
  • Dislivello: 210 m
  • Segnaletica: Bianco-rossa B2 e S (Sentiero dello Spirito)
  • Periodo consigliato: da aprile a novembre
  • Punti acqua: Fontana Santa Croce, all’inizio dell’itinerario. Lungo il percorso non ci sono fontane, per cui è necessario portare una quantità d’acqua sufficiente per affrontare tutto l’itinerario (circa 2 litri)
  • Abbigliamento consigliato: scarponi da trekking (in alternativa delle running ben collaudate), pantaloni comodi e lunghi, maglietta di ricambio, calzini di ricambio, zaino

Descrizione percorso

Andata

Una volta registrato dal Centro Visitatori di Caramanico Terme, si esce dal cancello a destra, vicino a un tholos di pietra. Da lì si segue il sentiero per il Ponte del Vallone (segnavia bianco-rosso B2). Dopo aver costeggiato il recinto dell’hotel La Reserve (il forte odore proviene dalle sorgenti sulfuree), il percorso prosegue a saliscendi fino al Fosso Margano. Una bella salita porta a uno del punti panoramici più belli dell’itinerario.

Escursione nella Valle dell'Orfento - Veduta sul complesso della Majella
Veduta sul complesso della Majella

Il sentiero prosegue dunque a mezza costa, con scorci panoramici spettacolari, fino al Ponte del Vallone, dove una tappa per scattare qualche foto è d’obbligo.

Primula vicino al Ponte del Vallone
Primula vicino al Ponte del Vallone

Ritorno

Attraversato il ponte, l’itinerario continua sulla tua sinistra (destra orografica del fiume) lungo il fondovalle, costeggiando la Valle dell’Orfento (segnavia bianco-rosso S). Lo scorrere del torrente, gli spettacolari salti di roccia, tra piccole radure erbose, boschetti e grotte rendono la passeggiata molto piacevole. Se ti interessa la storia di questi luoghi, ti consiglio di fermarti a leggere i cartelli che raccontano la fuga di un piccolo gruppo di soldati inglesi in fuga dai tedeschi durante gli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale.

Superata una piccola cengia, dove il passaggio è reso sicuro da un cavo in acciaio fissato alla parete, si salgono dei gradini scavati nella roccia grezza. Dopo qualche minuto ci si ritrova ad ammirare la vallata dal magnifico  ponte medievale di San Cataldo.

Le Gole dell’Orfento

A dieci minuti di cammino dal ponte si trova il bivio, dove devi seguire l’indicazione per il Ponte di Caramanico. Una morbida discesa conduce nel cuore delle gole dell’Orfento, che sorprendono chiunque con la loro straordinaria bellezza. Le massicce pareti di roccia chiara, la vegetazione rigogliosa che si riflette sulle acque limpidissime del fiume e il suono del torrente regalano momenti di vera pace.

Gole dell'Orfento - Cascata artificiale
Gole dell’Orfento – Cascata artificiale

Per tornare al punto di partenza, devi ripercorrere il sentiero dell’andata, sino al bivio. Da qui sulla destra inizia la salita delle Le Scalelle, forse fatico, la generosa di scorci bellissimi. Alla fine della salita, il sentiero erboso porta al Centro Visita, costeggiando il Centro Faunistico della Lontra Europea.

Raccomandazioni per un’escursione nella Valle dell’Orfento

La fitta rete di sentieri che collega il Vallone dell’Orfento consente di modulare l’itinerario in base delle proprie esigenze. Qualsiasi cosa tu voglia fare, ti consiglio di non improvvisare, ma di organizzarti e chiedere informazioni al personale del Centro Visita di Caramanico Terme.

Se non sei un escursionista esperto o temi di non saperti orientare, puoi prendere contatti con il Centro Visita attraverso il suo sito ufficiale e prenotare una visita guidata.